Novità in Evidenza
Credito d'Imposta - Sportello Amico del Cittadino
Credito d'Imposta - Sportello Amico del Cittadino

Credito d’imposta

CREDITO D’IMPOSTA PER BOTTEGHE E NEGOZI CURA ITALIA

Un nuovo credito d’imposta per l’affitto di botteghe negozi, il bonus previsto da Cura Italia e utilizzabile esclusivamente in compensazione, al fine di contenere gli effetti negativi derivanti dalle misure di prevenzione e contenimento connesse all’emergenza da COVID-19, ai soggetti esercenti attività d’impresa è riconosciuto, per l’anno 2020, un credito d’imposta nella misura del 60 per cento dell’ammontare del canone di locazione, relativo al mese di marzo 2020.

Gli immobili che hanno diritto allo sconto fiscale sono tutti quelli rientranti nella categoria catastale C/1 ovvero negozi e botteghe, mentre il credito di imposta non si applica alle attività elencate agli allegati 1 e 2 del decreto 11 marzo 2020.

Il credito d’imposta per i negozi funziona così:

Il credito pari al 60 per cento del cannone d’affitto pagato può essere riconosciuto solo in compensazione dall’Amministrazione Finanziaria e a tutti gli imprenditori che non stanno lavorando (sono esclusi, pertanto, tutti quelli che continuano ad essere aperti perché assicurano beni o servizi di prima necessità).

Per poter godere della compensazione e necessario riportare sull’ F24, nella sezione Erario alla colonna “importi a credito compensati, il codice tributo 6941 (denominato “credito d’imposta cannoni di locazione botteghe e negozi- articolo 65 del decreto legge 17 Marzo, 2020 n° 18); mentre l’importo di riferimento sarà quello del canone di locazione pagato nel mese di marzo 2020.

BONUS ANCHE IN CASO DI MOROSITÀ

Infine non è chiaro se per la fruizione del credito occorrerà dar prova di aver effettivamente sostenuto il cannone di locazione di marzo, o se invece basterà la mera vigenza del rapporto contrattuale in detto periodo.

Tuttavia, in assenza di specifiche previsioni normative e in conformità alla ratio complessiva di un provvedimento finalizzato a dare massimo respiro finanziario alle imprese, non sembra irragionevole ipotizzare la possibilità di fruire del credito anche in caso di morosità di un conduttore alle prese con gravi difficoltà nell’attività lavorativa.

Scrivimi
Come posso aiutarti?
Buongiorno! 👋
Sono Luigi, segretario generale di Sportello Amico del Cittadino, come posso assisterti?
Powered by